Grandi risultati dopo un anno dall'entrata in vigore dell'EVFTA

L'accordo di libero scambio Unione Europea-Vietnam (EVFTA) è entrato in vigore il 1 agosto dello scorso anno. È il primo accordo di libero scambio di nuova generazione e alto livello che l'UE a 27 ha firmato con un paese in via di sviluppo nella regione Asia-Pacifico.

Risultati dopo un anno dall'entrata in vigore dell'EVFTA
Risultati dopo un anno dall'entrata in vigore dell'EVFTA

L’UE è il secondo importatore di merci vietnamite e il quarto partner commerciale del Vietnam in assoluto.

Con l’entrata in vigore dell'EVFTA, ci si aspetta un miglioramento delle relazioni sia per quanto riguarda il commercio bilaterale sia per gli investimenti.

Nonostante la pandemia di COVID-19, il commercio tra il Vietnam e l'UE è cresciuto di oltre il 18% in un anno dall'entrata in vigore dell'accordo.

Il Vietnam ha un avanzo commerciale di oltre 11 miliardi di dollari con l'UE. Le principali esportazioni del Vietnam verso l'UE sono telefoni e loro componenti, computer, prodotti e componenti elettronici, calzature, tessuti, verdure, prodotti ittici, riso e caffè. Mentre il Vietnam importa dall'UE soprattutto prodotti chimici, prodotti farmaceutici, automobili e accessori per auto.

Durante la prima riunione del comitato per il commercio dell'EVFTA Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione europea e commissario per il commercio dell'UE, ha affermato che l'EVFTA è la chiara dimostrazione della forza delle relazioni UE-Vietnam. Il ministro dell'Industria e del Commercio Nguyen Hong Dien sostiene che il tanto atteso accordo ha migliorato le prospettive commerciali di entrambi i Paesi e li ha aiutati reciprocamente ad attrarre investimenti.

Aggiungendo: "Grazie agli impegni fissati dall'EVFTA sulla governance trasparente e sulla creazione di un ambiente commerciale e di investimento aperto e favorevole per le imprese e gli investitori delle due parti, il Vietnam ha ottenuto investimenti di qualità e ha appreso tecnologie avanzate dall'UE che porteranno benefici ad entrambi i paesi."

In questo primo anno, i ministeri, le agenzie e le località vietnamite hanno semplificato le procedure amministrative per aiutare le imprese ad accedere al mercato dell'UE e sono stati fatti maggiori investimenti nella governance aziendale, nell'accesso alla tecnologia e nel rispetto degli standard internazionali per garantire lo sviluppo sostenibile.

Nonostante gli sforzi del Vietnam e dell'UE per sfruttare al meglio l'EVFTA, la pandemia di coronavirus ha creato ostacoli, quindi potrebbero essere necessari molti più mesi per valutare con precisione i vantaggi e gli svantaggi dell'accordo commerciale.

Luong Hoang Thai, direttore del dipartimento per la politica commerciale multilaterale del Ministero dell'industria e del commercio, ha dichiarato: "il problema più grande nell'epidemia di COVID-19 è come gestire il flusso di merci, in particolare vaccini, medicinali e prodotti medici. Il Ministero della Salute e il Ministero dell'Industria e del Commercio del Vietnam hanno promesso di affrontare la sfida e l'UE ha elogiato gli sforzi vietnamiti fatti finora".

Il ministro del Agricoltura Le Minh Hoan ha affermato che il settore ittico ha avuto vantaggi grazie all'EVFTA, ma non ha ancora risolto tutti i problemi di lungo periodo, uno dei quali è l'imposizione da parte dell'UE di un "cartellino giallo" sull'importazione dei prodotti dell'acquacoltura del Vietnam.

Secondo Hoan, “Dobbiamo trovare un modo per rimuovere il cartellino giallo dell'UE e stabilire un settore della pesca trasparente e responsabile. Questo è il più grande problema del Vietnam in questo momento e il più grande rischio nel commercio internazionale”.

Dopo che l’accordo è stato implementato per un anno intero, il Ministero dell'Industria e del Commercio riassumerà tutti i problemi e li sottoporrà al Primo Ministro per migliorare il piano d'azione congiunto del governo per l'attuazione dell'EVFTA.


RIASSUMENDO

Dopo un anno di implementazione, l'accordo di libero scambio UE-Vietnam ha portato risultati vantaggiosi per molte industrie vietnamite nel settore delle esportazioni.

Secondo il Ministero dell'Industria e del Commercio, la quota di esportazioni con il certificato di origine EUR.1 ha raggiunto il 29,09% nei primi sei mesi del 2021.

Percentuale di esportazioni con modulo EU1
Percentuale di esportazioni con modulo EU1

Nei primi sei mesi del 2021, le esportazioni vietnamite verso l'UE hanno raggiunto 19,4 miliardi di dollari, in crescita del 18,3% e le importazioni dall'UE in Vietnam hanno raggiunto 8,2 miliardi di dollari, con un aumento del 19,1% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Principali prodotti esportati settore agricoltura
Principali prodotti esportati settore agricoltura
Focus prodotti tessili e del legno
Focus prodotti tessili e del legno

INVESTIMENTI

A giugno 2021, in Vietnam erano in corso 2.221 progetti (un aumento di 142 progetti rispetto allo stesso periodo del 2020) provenienti da 26 dei 27 paesi dell'UE, con un capitale sociale totale di 22,21 miliardi di dollari. Un aumento di 449 milioni di dollari rispetto allo stesso periodo in 2020, corrispondente al 5,58% del capitale di investimento totale registrato in Vietnam da parte di altri Paesi, questo dato coincide al 6,57% del numero totale di progetti.

Focus investimenti
Focus investimenti


Fonti


#Vietnam #EuropeanUnion #UnioneEuropea #UE #EVFTA #1anno #risultati