Report: per crescere le aziende europee scommettono tutto su Vietnam, Malaysia e Thailandia

Nove aziende europee su dieci che fanno affari nell’area ASEAN si aspettano una crescita nel prossimo anno e il Vietnam, la Malaysia e la Thailandia sono stati individuati come i principali mercati in espansione.

Cartina dell'ASEAN e dell'Unione Europea
ASEAN e Unione Europea

Lunedì 21 giugno la Standard Chartered (StanChart) ha pubblicato un report contente 40 interviste a dirigenti senior di aziende con sede in Europa riguardo al corridoio commerciale tra l’Europa e l’ASEAN.

Circa l'88% degli intervistati si aspetta un aumento degli affari nei prossimi 12 mesi dovuti a diversi fattori tra cui la crescita del mercato dei consumi, gli accordi di libero scambio e una solida base di approvvigionamento.

Il Vietnam è la destinazione più gettonata con il 60% degli intervistati che prevede di espandere le vendite e la produzione verso il paese, seguono la Malaysia (53%) e la Thailandia (48%).

Il report afferma che il corridoio Europa-ASEAN potrebbe consentire la crescita in sei settori ad alto potenziale:

  1. Ci si aspetta una crescita della produzione di prodotti farmaceutici generici a costo ridotto, soprattutto in Indonesia, Vietnam e Thailandia. Questa domanda dovrebbe incoraggiare le aziende europee che esportano principi attivi farmaceutici verso la regione del Sudest Asiatico;

  2. Le aziende europee che producono beni di largo consumo e sono in rapida crescita come Unilever e Nestlé trarranno vantaggio dalla crescita della classe media e dei consumi. Il settore chiave nei in mercati come quello indonesiano, thailandese e filippino sarà quello alimentare e delle bevande;

  3. Per la ripresa post-pandemia si prevede che l’industria automobilistica dell’area ASEAN si concentrerà sulla produzione e esportazione di autovetture elettriche, il che potrebbe avvantaggiare produttori e fornitori europei;

  4. Le aziende europee di costruzioni e di ingegneria hanno le capacità per offrire soluzioni ecologiche e digitali considerato che il Sudest Asiatico continua ad investire in smart city e in infrastrutture di trasporti e logistiche;

  5. Il rapporto evidenzia che le iniziative per lo sviluppo di energia pulita e rinnovabile costituiscono un’opportunità per le aziende europee che forniscono finanziamenti o assistenza tecnica per investimenti in campo ecologico. In particolare, la Thailandia, il Vietnam e le Filippine stanno raddoppiando l’utilizzo dell’energia solare e il Vietnam si sta anche concentrando sullo sviluppo dell’energia eolica.

  6. L’ultimo punto evidenzia come il report di StanChart ha fatto emergere l’importanza nell’area ASEAN del settore dell’e-commerce “che è pronto ad essere uno dei settori con la crescita più rapida, con uno slancio sostenuto anche in uno scenario post-Covid-19". Il rapporto cita il legame tra il rivenditore di moda italiano YOOX Net-à-Porter Group e la piattaforma di e-commerce BlinQ con sede a Singapore come esempio di come i partner europei e dell'ASEAN possono espandere la portata del mercato.

Le prospettive rimangono positive nonostante il 75% degli intervistati ha indicato come ostacoli significativi a medio termine la difficoltà nella comprensione delle normative regionali, dei pagamenti e le infrastrutture.

Nel frattempo, il 65% ha affermato che adattare i modelli di business alla regione del Sudest Asiatico è stata una sfida, mentre il 58% si è preoccupato di adeguare la componente logistica della catena di approvvigionamento e delle relazioni con i fornitori.

Robert Newell, amministratore delegato per le aziende globali europee di StanChart ha dichiarato: "I mercati dell'area ASEAN continuano a offrire enormi opportunità per le aziende europee, sia per coloro che desiderano diversificare ed espandere le proprie attività di investimento e commerciali, sia per coloro che sono ben consapevoli della profonda competenza tecnologica e della significativa base di consumatori in tutti i mercati."


Fonte: The Business Time


#Vietnam #ASEAN #UnioneEuropea #UE #trade #commercio #business #opportunità #news #notizia #report #StanChart