La fiducia delle aziende europee in Vietnam raggiunge un nuovo apice

Nell’ultimo quadrimestre del 2020 l’indice del clima economico delle aziende europee operanti in Vietnam ha raggiunto il livello più alto, con 63.6 punti, dall’inizio dello scoppio della pandemia di Covid-19.

Il Vietnam, gestendo efficacemente la pandemia, offre ottime possibilità per le aziende europee anche grazie all'EVFTA
Aumenta la fiducia delle aziende europee nei confronti del Vietnam

L’indice è aumentato di 37 punti rispetto al dato più basso (26.7 punti) registrato nel primo quadrimestre del 2020, periodo in cui il Vietnam aveva rilevato i suoi primi pazienti affetti da Covid-19.


Un nuovo resoconto rilasciato in data 31 marzo dalla Camera di Commercio europea (EuroCham) ha attribuito il risultato ottenuto all’efficace strategia adottata dal paese nella gestione della pandemia e anche all’entrata in vigore lo scorso agosto dell’Accordo di Libero Scambio tra l’Unione Europea e il Vietnam (EVFTA).


Il resoconto ha coinvolto 2036 aziende leader europee presenti in Vietnam e ha riscontrato che gli intervistati erano maggiormente ottimisti per quanto riguarda le performance delle loro aziende nell’ultimo quadrimestre dell’anno, il 48% di loro le ha definite “eccellenti” o “buone”. I dati si sono rivelati essere più alti del 40% rispetto a quelli riscontrati nel terzo quadrimestre del 2020. Per quanto riguarda le prospettive economiche, il 57% degli intervistati si aspetta una stabilizzazione e un miglioramento dell’economia nei primi tre mesi del 2021, queste previsioni sono più ottimiste del 39% rispetto a quelle riscontrate nel terzo quadrimestre del 2020, indice di un accresciuto ottimismo.


Un terzo degli intervistati prevede di aumentare il proprio organico nel primo quadrimestre del 2021 mentre il 43% si aspetta un aumento moderato o significativo nei volumi e nei valori degli ordini nel primo quadrimestre di quest’anno. Con l’entrata in vigore del EVFTA, i membri della Camera di Commercio europea (EuroCham) hanno espresso le loro percezioni sull’accordo e sull’impatto che avrà nelle loro operazioni di business.

Nonostante il 70% degli intervistati ha dichiarato che la loro azienda ha già iniziato a beneficiare dell’accordo, il 33% ha però evidenziato che le procedure amministrative sono la principale barriera nell’utilizzo dell’accordo. Gli intervistati hanno evidenziato altri fattori limitanti quali la mancanza di una chiara comprensione dell’accordo, le carenze infrastrutturali, il costo dei salari e la posizione geografica.

Il presidente dell’EuroCham Nicolas Audier ha dichiarato “l’aumento della fiducia tra le aziende europee testimonia la rapida e efficace gestione da parte del governo vietnamita della pandemia, questo ha creato una forte base per la crescita socio-economica del Vietnam nei prossimi cinque anni”.


Ha aggiunto “nel frattempo, i membri dell’EuroCham hanno segnalato l’impatto positivo dell’EVFTA a partire dalla sua entrata in vigore sei mesi fa. I leader delle aziende europee si aspettano un aumento del commercio e degli investimenti grazie all’accordo. Allo stesso tempo, però, evidenziano alcune questioni che necessitano di essere risolte al fine di garantirne un’implementazione regolare e di successo”.


Fonte: VN Express International



#Vietnam #news #notizia #Asia #infrastructure #investments #Ministry #transportation #inrfastrutture #investimenti #Ministero #masterplan