La spinta delle economiche private: Sostegno dalla politica

Dopo più di 30 anni di riforme in Vietnam, l’economia privata del paese – inizialmente non riconosciuta dal Governo e limitata nel suo sviluppo – ha avuto cambiamenti significativi grazia al fatto che sta venendo gradualmente “slegata” dal controllo governativo.

L'economia privata a sostegno dell'economia socialista di mercato vietnamita
L'economia privata componente dell'economia socialista di mercato vietnamita

Ad oggi l’economia privata è diventata una componente indispensabile dell'economia socialista di mercato vietnamita.


Riconoscere correttamente il ruolo dell'economia privata

Nel corso di più di 30 anni di riforme, si ulteriormente consolidata la coerenza nello sviluppo di un'economia socialista di mercato con varie forme di proprietà, diversi settori economici e forme di organizzazione aziendale.


Il Governo vietnamita ha dimostrato il suo enorme supporto all’economia costruendo numerose linee guida e politiche per lo sviluppo riguardanti tutti i settori economici. Secondo la legge vietnamita, tutti i settori economici sono ugualmente importanti per l’economia la cui aspirazione è di incentivare la cooperazione e la sana concorrenza.

In un contesto sempre più moderno e col fine di promuovere l'economia privata, durante la quinta conferenza del XII Congresso Nazionale del Partito Comunista del 3 giugno 2017 è stata emessa la Risoluzione Nr. 10-NQ/TW (di seguito denominata Risoluzione numero 10) stabilendo che "lo sviluppo economico privato diventa un'importante forza trainante dell’economia socialista di mercato".


La risoluzione numero 10 ha fissato l'obiettivo di sviluppare di un'economia privata sana, efficiente e sostenibile al fine di farla diventare un'importante forza trainante dell'economia socialista di mercato. Inoltre, l’economia privata dovrebbe contribuire a incentivare uno sviluppo socio-economico rapido e sostenibile, a migliorare costantemente la vita dei cittadini vietnamiti rispettando l’uguaglianza sociale e garantendo la difesa e la sicurezza nazionale, con lo scopo ultimo di trasformare in breve tempo il Vietnam in un paese industriale e moderno.


In merito a tale Risoluzione, il Partito ha affermato che lo sviluppo di un’economia privata sana è un obiettivo urgente nel processo di completamento dell'economia socialista di mercato. Inoltre, lo sviluppo dell’economia privata è considerato uno strumento importante per incrementare il lavoro, la produzione, la mobilitazione, la distribuzione e per utilizzare efficacemente tutte le risorse per lo sviluppo.


Si è inoltre affermato che lo sviluppo economico privato è un'importante forza trainante dell'economia socialista di mercato e per la prima volta l'economia privata viene indentificata, insieme all’economia pubblica, come fulcro per la costruzione di un economia indipendente e autonoma.


Seguendo la direzione di sviluppo del piano quinquennale, la relazione del periodo 2016 – 2019 ha dimostrato che l'economia privata ha dato un contributo importante allo sviluppo del Vietnam, in particolare al turismo, alle aree urbane, alla produzione automobilistica, all’agricoltura ad alta tecnologia, commercio, istruzione, formazione e servizi sanitari.


Si prevede per il periodo tra il 2021 e il 2025 che il Vietnam continuerà a promuovere la ristrutturazione economica associata al modello di crescita. Il Partito dovrà fornire condizioni favorevoli per una crescita rapida, sostenibile e diversificata dell'economia privata per aiutare le imprese private ad aumentare le dimensioni e migliorare la qualità, e l’economia privata dovrà contribuire ​​con forti potenzialità e competitività a livello regionale e internazionale.


Costruire e sviluppare le politiche finanziarie per supportare le piccole e le micro imprese.

Nella bozza del documento del XIII Congresso nazionale del Partito Comunista si è affermato che “l’obiettivo è quello di aprire circa 1,5 milioni di imprese entro il 2025 (all'inizio del 2019 erano presenti più di 700.000 imprese). Il contributo del settore privato al PIL è previsto per circa il 55% e il tasso di localizzazione raggiungerà al 30%".

All’inizio di quest'anno dovrebbero entrare in vigore le Leggi sulle imprese del 2020 e la Legge sugli investimenti del 2020, entrambe prevedono cambiamenti positivi per la comunità imprenditoriale tra cui l’impegno di continuare a diminuire le procedure amministrative. Un esempio in questo campo riguarda la possibilità per le aziende di decidere autonomamente il timbro (la quantità, la forma e il contenuto presenti su di esso), inoltre si vorrebbe eliminare dal regolamento l’obbligo che un’azionista o un gruppo di azionisti devono necessariamente possedere azioni ordinarie per almeno 6 mesi consecutivi.

Sebbene si sia registrata una drastica riduzione di oltre il 90% nel numero di imprese statali dal 2001, c’è ancora tanto lavoro da fare per migliorare la situazione.

L’equalizzazione delle imprese statali, la cessione sostenibile e i programmi di trasformazione possono aiutare le imprese statali nella concorrenza del mercato nazionale e persino nei mercati globali.


Le nuove aspettative dall'economia privata

Attualmente l’economia privata è destinataria della maggior parte degli investimenti ed è anche la principale fonte di occupazione per i lavoratori vietnamiti, contribuendo in questo modo al bilancio dello Stato e fornendo una gamma di diversi prodotti, beni e servizi destinati a soddisfare la domanda del mercato interno e delle esportazioni.

Il settore privato è collegato strettamente all'autonomia e alla resilienza dell'economia ed è considerato la misura del successo nel processo di rinnovamento e modernizzazione del paese.



Il 2020 non è stato un anno positivo per le comunità imprenditoriali, tuttavia, l’economia privata è stata in prima linea nonostante le difficoltà. Tra i numerosi esempi si citano l’esperienza dell’azienda ABC che grazie alle catene di distribuzione aziendale ha potuto salvare decine di tonnellate di frutti del drago prodotti dai contadini; la distribuzione di riso gratuita alle persone bisognose da parte dell’impresa PHGLock presso i suoi sportelli ATM; ma anche la fornitura di miliardi di mascherine verso i mercati europei e del Medio Oriente da parte dell’azienda di abbigliamento Dony. Questi esempi sono significativi in quanto dimostrano lo sviluppo dell’economia privata e trasmettono positività nonostante la pandemia.


Le politiche di riforma hanno permesso l’accesso all’economia socialista ad altri settori oltre a quello pubblico. Partendo da una situazione con molti vincoli, le aziende private si sono slegate e hanno avuto un grande sviluppo sia dal punto di vista qualitativo sia quantitativo. Le attività imprenditori si sono diversificate in numerosi settori creando nuovi posti di lavoro. Questo è il risultato del cambiamento della politica, volto a migliorare il mercato degli investimenti.

Fonte

#Vietnam #PartitoComunista #economia #economiaprivata #business #Asia #ASEAN #investimenti #PMI