Vietnam in cima all'indice delle performances FDI per il secondo anno

Il Vietnam è in cima all’indice di performance per il Greenfield Foreign Direct Investment (FDI) per il secondo anno di seguito, distanziandosi dalle altre economie emergenti di un ampio margine.

Il Vietnam ha ottenuto un punteggio di 6.45, molto avanti rispetto alla seconda classificata Ungheria (4,32) e rispetto alla Romania (3,48) e i suoi competitori regionali tra cui la Malesia (2,86) e la Tailandia (2,43).

Il settore della sanità, per l’FDI, è stato una grande attrazione in Vietnam, dal momento che il governo ha attenuato le regolamentazioni sugli investimenti stranieri. Secondo le organizzazioni di accreditamento internazionale, l’industria farmaceutica vietnamita crescerà del 75% da oggi al 2020.

Come riferito dall’United Nations Conference on Trade and Development (UNCTAD), gli investitori globali stanno prestando crescente attenzione alla “regione asiatica in sviluppo”, con investimenti nelle nazioni con economie emergenti per 541 miliardi di dollari, concentrandosi in particolare su tre mercati: Vietnam, Birmania e India.

Fonte: Talkvietnam