Il Vietnam approva il Quarto Protocollo dell’ASEAN Comprehensive Investment Agreement



Il 20 febbraio 2021 il Vietnam ha approvato il quarto protocollo di emendamento dell’ASEAN Comprehensive Investment Agreement (ACIA).


L’ASEAN Comprehensive Investment Agreement (ACIA) è uno strumento economico adottato dall’ASEAN che delinea per i paesi membri dell’organizzazione degli obblighi volti a proteggere gli investitori ASEAN e le loro attività; con questo strumento si intende incrementare la protezione, promozione, facilitazione e liberalizzazione degli investimenti regionali.


L’ACIA intende portare a termine uno degli obiettivi principali della Comunità Economica dell’ASEAN: fare della regione una destinazione di investimento unica e una base di produzione con cinque fondamenti principali: il flusso libero di beni, capitali, servizi, investimenti e lavoro.


Il ACIA è entrato in vigore il 29 marzo 2012, e ha incrementato il commercio e gli investimenti dell’ASEAN da allora.


Il quarto protocollo di emendamento dell’ACIA prevede che a nessuno stato membro sia consentito di applicare regolamentazioni che discriminino i prodotti stranieri provenienti da altri stati membri o di implementare misure che provochino l’ostruzione degli investimenti o del commercio di altri stati membri.


Specificatamente, agli stati membri è proibito: applicare restrizioni sul numero di beni esportati o importati per gli investitori di altri stati membri; imporre regolamentazioni che discriminino i prodotti importati in favore dei prodotti interni; garantire privilegi ai prodotti interni; distribuire il prodotto interno esclusivamente su mercati specifici; richiedere agli investitori di altri stati membri di distribuire i prodotti esclusivamente su certi mercati.

Il quarto emendamento ha quindi lo scopo di promuovere ulteriormente gli investimenti e l’integrazione regionale, muovendo in direzione di uno spazio di investimento giusto e trasparente.


Ma in che modo il Vietnam e l’ASEAN beneficeranno del quarto protocollo?

L’emendamento, rafforzando i divieti in materia di discriminazione dei prodotti stranieri, e incrementando l’uguaglianza tra gli investitori e le imprese locali, incoraggerà un numero sempre maggiore di investitori a condurre attività di business nella regione.


Inoltre, le regolamentazioni che vietano la consegna esclusiva a certi mercati eliminano il trattamento della nazione più favorita, offrendo lo stesso servizio e gli stessi prodotti a tutti gli stati membri, e quindi migliorando le attività commerciali in tutta la regione.


Il Vietnam in particolare, in quanto stato membro dell’ASEAN, avrà l’opportunità di beneficiare del potenziamento delle attività commerciali nella regione. Senza restrizioni o discriminazioni di sorta, gli altri stati membri saranno più propensi a commerciare con il Vietnam, e vice versa.


Inoltre, l’ACIA si focalizza su cinque settori principali (l’industria manifatturiera, l’agricoltura, la pesca, la selvicoltura l’attività mineraria e l’estrazione), i quali sono tutti potenziali settori in via di sviluppo in Vietnam. Quindi, il commercio e gli investimenti del Vietnam beneficeranno dell’ACIA e dei cambiamenti introdotti dal quarto emendamento.

Infine, l’ACIA dovrebbe riuscire ad incrementare la liberalizzazione e l’uguaglianza tra gli stati membri, raggiungendo l’obiettivo di presentare la regione ASEAN come un mercato singolo, e una destinazione attraente per gli investimenti esteri e il commercio.


Fonte: www.vietnam-briefing.com