ANNO 2020

20 DICEMBRE

Caffè arabica dalla capitale del tè del Vietnam - SƠN LA - gli investimenti nell'eccellenza agricola portano al successo del mercato internazionale

La strategia di Indicazione Geografica di SƠN LA per il caffè arabica si è rivelata vincente sulla base di uno studio effettuato tre anni dopo l'annuncio della registrazione. Nei primi tre anni il progetto si è concentrato sulla formazione e sull'attuazione degli standard di qualità dell'agricoltura e della raccolta (post-raccolta), nonché sullo sviluppo istituzionale regionale. Senza troppa promozione del marketing internazionale, la regione è già riuscita a guadagnarsi una buona reputazione e ad esportare circa il 90% dei suoi chicchi di arabica verde a un prezzo premium nei principali mercati internazionali del caffè.

ANNO 2019

25/11 - 06/12

Delegazione dal Vietnam in visita alle cantine italiane

Nell’ottica di promuovere e supportare i rapporti economico-commerciali tra realtà dei due Paesi, la Camera di Commercio Italia Vietnam ha accompagnato, dal 25 novembre al 6 dicembre, la delegazione di un’impresa importatrice vietnamita nella visita ad aziende vinicole italiane. La visita ha compreso diverse regioni italiane e molte realtà produttrici, dimostratesi capaci di dare valore aggiunto all’eccellenze locali.

Dai diversi confronti conoscitivi, è emerso un grande potenziale per i vini italiani sul mercato vietnamita, che ad oggi sembrerebbe mostrare una crescente maturità per nuovi prodotti enogastronomici esteri.

ANNO 2018

4 DICEMBRE

V° Edizione dellla Commissione bilaterale Italia Vietnam al MISE

La V Commissione congiunta sulla Cooperazione economica tra il Ministero dell'Industria e del Commercio del Viet Nam e il Ministero dello Sviluppo Economico italiano si è riunita il 4 dicembre 2018, portando alla firma di un Protocollo d'Intesa finale.

In particolare, il Ministero italiano ha chiesto al Vietnam di aprire il mercato all'export di prodotti agroalimentari (mele, pere, vino, carne bovina) e farmaceutici per favorire gli scambi commerciali e aiutare anche le PMI italiane ad accedere al mercato vietnamita. 
La delegazione vietnamita era guidata dal Vice Ministro del commercio Hoang Quoc Vuong, mentre per il MISE ha guidato i lavori il Sottosegretario Michele Geraci.

 

A rappresentare la CCIV il Presidente Fulvio Albano e il Segretario Walter Cavrenghi. 

ANNO 2017

19 SETTEMBRE

Convegno "L'internazionalizzazione: opportunità di sviluppo per liberi professionisti e PMI - Vietnam: una finestra sull'Asia"

La Camera di Commercio Italia Vietnam e Confprofessioni Piemonte, organizzaun un convegno con la partecipazione dell'Ambasciatore del Vietnam, S.E. CAO CHINH THIEN, sul tema: "L'internazionalizzazione: opportunità di sviluppo per liberi professionisti e PMI - Vietnam: una finestra sull'Asia".

L'incontro si terrà il 24 novembre 2017 dalle ore 16.15 alle ore 19.00 presso l'Oratorio San Filippo Neri - Via Maria Vittoria, 5 Torino*.
Al termine del convegno si terrà un aperitivo presso il Caffè San Carlo - P.zza San Carlo 156 Torino.

Locandina evento

ANNO 2016

29 SETTEMBRE

Camera di Commercio Cuneo, 27 Set.:

Vietnam. Significative propositive di sviluppo per le imprese cuneesi 

Oggi nel salone consiliare dell'ente camerale, si è tenuto un incontro rivolto alle imprese cuneesi per presentare loro le potenzialità commerciali del Vietnam. Il mercato vietnamita, con una popolazione di oltre 90 milioni di abitanti, è caratterizzato da una sempre più elevata domanda di beni di consumo e crescente potere d’acquisto, con un PIL pro capite aumentato dieci volte negli ultimi dieci anni. 

L'incontro è stato aperto dal saluto del presidente Ferruccio Dardanello e dell'ambasciatore della Repubblica del Vietnam in Italia Chien Thien Cao, invisita per la prima volta a Cuneo.

“Eventi come questo - sostiene Dardanello -evidenziano il ruolo del sistema camerale italiano, a sostegno dell'internazionalizzazione delle nostre imprese, per sviluppare nuove opportunità commerciali e contrattuali in mercati con margini di sviluppo importanti. Nel caso del Vietnam e della provincia di Binh Duong parliamo di un'area commerciale con una forte capacità di attrazione di investimenti stranieri e quindi di grande interesse per le imprese cuneesi”.

ANNO 2015

19 MAGGIO

Le aziende italiane nei paesi ASEAN

La mattina di martedì 19 maggio, dalle ore 10,30 alle 13, avrà luogo a Roma un evento pubblico di presentazione del rapporto di ricerca su "Le aziende italiane nei paesi ASEAN", a cura dell'Osservatorio Asia. Si tratterà di un dialogo ad alto livello per discutere il ruolo delle imprese italiane nell'interscambio con i paesi del Sud-Est asiatico, nonché le opportunità sia commerciali che di investimento che possono derivare da un rafforzamento nei nostri legami economici. Interverranno come relatori Carlo Calenda (Vice Ministro dello Sviluppo economico), Benedetto Della Vedova (Sottosegretario agli Affari esteri), Enrico Letta (AREL), Le Luong Minh (Segretario Generale ASEAN), oltre a rappresentanti della comunità imprenditoriale italiana ed asiatica e degli istituti bancari e finanziari. In allegato il programma provvisorio del convegno.

ANNO 2014

10 SETTEMBRE

Sveltimento delle procedure per le imprese: due giorni al massimo

per il rilascio dei certificati

Il Primo ministro vietnamita Nguyen Tan Dung si è concentrato in questi giorni sulla riforma delle procedure e formalità amministrative relative alla creazione delle imprese, con l’obiettivo di  bbattere ulteriormente le barriere agli investimenti e permettere un ampio accesso alla creazione imprenditoriale. 

Il Primo Ministro, nel corso dei lavori presso il Ministero della Pianificazione e degli Investimenti, ha affermato che la riforma delle formalità amministrative è indispensabile per raggiungere questo obiettivo e ha richiesto formalmente che, a partire da quest’anno, i certificati relativi alla registrazione delle nuove società vengano consegnati, in due giorni invece di quattro. Il Ministero dovrà egualmente generalizzare il modello di sportello unico per le imprese, ricevere e trattare i dossier per via telematica; dovrà altresì valutare la possibilità per le imprese di dell’utilizzo di firme elettroniche.